Compliance

Sistema di denuncia (whistleblowing)

Un cordiale benvenuto al sistema di denuncia (whistleblowing) di Progroup.

La fiducia dei nostri clienti, fornitori e ulteriori partner commerciali, degli azionisti e dei vari investor nonché degli enti pubblici, dell’opinione pubblica e di altre parti interessate in una condotta legale e responsabile di tutti i dipendenti, è di grande importanza per l’immagine e il successo della multinazionale Progroup.

Pertanto per Progroup il rispetto di determinate norme di leggi e dei regolamenti interni ha la massima priorità. Infatti è solo attenendosi a regolamenti e norme che si possono evitare danni alla nostra azienda, ai dipendenti e ai partner commerciali. I comportamenti sbagliati devono pertanto essere riconosciuti precocemente ed eliminati immediatamente.

Per potersi dedicare in modo corretto e adeguato alle segnalazioni di infrazioni abbiamo installato un sistema di denuncia (whistleblowing) elettronico. Questo sistema,tramite una piattaforma di comunicazione via internet, offre al personale della multinazionale Progroup e agli esterni, la possibilità di mettersi in contatto con l’ufficio competente della divisione Compliance di Progroup, di scambiare documenti e di mantenere i contatti attraverso una cassetta postale dedicata. Il tutto funziona in modo confidenziale e protetto. Gli informatori hanno libertà di scelta, possono rendere noto il proprio nome o rimanere nell’anonimato.

Per entrare nel sistema di denuncia (whistleblowing) elettronico cliccare sul presente link:

 

https://progroup.integrityline.org/

 

Eventuali infrazioni possono essere comunicate anche via mail all’indirizzo compliance@progroup.ag, per posta a Progroup AG, Abteilung Recht und Compliance, Horstring 12, 76829 Landau in der Pfalz, oppure le segnalazioni dei dipendenti possono essere trasmesse direttamente alla divisione Recht und Compliance.

Codice di Compliance

di Progroup AG e delle sue controllate (di seguito„Kodex“)
Premessa

Il Kodex descrive i regolamenti di base per la condotta nella normale prassi commerciale e la cooperazione nella multinazionale Progroup AG (di seguito „Progroup“ o „l’ impresa“) in 10 aspetti centrali più importanti. Un modo di operare responsabile e conforme alla legge è alla base della fiducia all’interno dell’azienda e nei rapporti con clienti, fornitori e gli altri partner commerciali. Il Kodex è l’ espressione di una cultura aziendale corientata a questo approccio, il suo rispetto da parte degli organi e dei dipendenti di Progroup è una massima priorità.

1. Concorrenza leale

La legge antitrust e sulla concorrenza mirano a tutelare e preservare una concorrenza libera e genuina, nell’interesse di tutti gli operatori di mercato.

 

Le norme e i divieti antitrust riguardano in particolar modo il divieto di accordi tra i concorrenti in materia di prezzi, ripartizioni territoriali, tutela della clientela o volumi di produzione e il divieto di abuso di una posizione dominante sul mercato.

 

La stretta osservanza di tutte le norme giuridiche in materia di concorrenza e antitrust è della massima importanza per tutti i dipendenti Progroup . Non sono ammesse eccezioni.

2. Divieto di favoritismo, corruzione e concessione di vantaggi gestione delle sovvenzioni

Non saranno da noi tollerati atti di favoritismo, corruzione e concessione di vantaggi- in qualunque forma. Nell’ambito della nostra attività commerciale non è consentito richiedere vantaggi personali e in linea di principio non possono essere accettati, offerti o concessi vantaggi personali Ciò vale anche per quei Paesi in cui possono esistere usanze diverse da quelle descritte. Ciò malgrado possono presentarsi delle situazioni, che pur non rientrando nel suddetto divieto, possono tuttavia indurre a mettere in dubbio la capacità di giudizio dei nostri collaboratori o partner commerciali. Ciò vale in particolar modo per quanto concerne regalie e inviti. Ognuno di noi è tenuto a essere sempre consapevole dei rischi conseguenti e a consultare i propri superiori in caso di dubbi.

3. Sicurezza e responsabilità ambientale

Saper evitare e controllare in modo sicuro i pericoli per l’uomo e la natura è un elemento essenziale di un modo di agire consapevole e responsabile. Questo vale per tutte le divisioni della nostra azienda, in modo particolare per la produzione. Nella valutazione tra i costi di produzione e la sicurezza del prodotto si deve porre sempre in primo piano la sicurezza.

 

E’ indispensabile rispettare di tutte le norme in materia sicurezza è imprescindibile, siano esse prescritte dalla legge, emanate dalle autorità competenti o contenute nelle direttive aziendali. Ognuno di noi, nel proprio posto di lavoro è responsabile per la sicurezza.

 

Agire nel rispetto dell’ambiente è per noi non solo un solo dovere imprenditoriale, ma anche una prerogativa importante per preservare nel lungo termine le risorse naturali e di conseguenza anche la nostra redditività e competitività. In linea di principio miriamo a una gestione responsabile delle risorse naturali. Il rispetto delle vigenti norme per la tutela dell’ambiente è considerato uno standard minimo.

4. Responsabilità sociale

Il rispetto dei diritti umani e degli standard sociali fondamentali è un principio importante per la civile convivenza. Noi seguiamo questo principio senza limitazioni.

 

Rifiutiamo qualsiasi forma di lavoro forzato e minorile. Ci atteniamo alle normative di legge sulla tutela di condizioni lavorative leali, incluse quelle riguardanti la retribuzione, l’orario lavorativo e la tutela della sfera privata. Le condizioni lavorative in tutte le divisioni Progroup devono essere così create in modo da poter garantire sempre questi diritti e standard.

5. Divieto di discriminazione

Tutti i dipendenti hanno diritto di essere trattati dai propri superiori e colleghi, con la massima lealtà, cortesia e discrezione possibile.

 

Nessuno può essere discriminato, vale a dire, senza una ragione oggettiva, nessuno può essere penalizzato sulla base della razza o della provenienza etnica, del sesso, della religione o dell’ideologia, di un handicap, dell’età o dell’identità sessuale oppure sulla base di altre caratteristiche personali.

 

Siamo tutti obbligati a rispettare la dignità e la sfera personale nonché gli ulteriori diritti personali degli altri. Sono proibite le molestie e qualsiasi forma di contatto fisico non desiderato.

6. Tutela della proprietà aziendale, della proprietà intellettuale e dei segreti aziendali

La proprietà aziendale può essere utilizzata fondamentalmente solo per scopi commerciali, e in modo appropriato, a meno che non ne sia espressamente concesso un uso personale. Diversamente non p consentito abusare della proprietà aziendale per scopi privati né tanto meno cederla a terzi qualora ciò fosse pregiudizievole per gli interessi dell’azienda. Ognuno di noi ha l’obbligo di tutelarla da perdite, danneggiamento o furto. La proprietà aziendale comprende anche materiale d’ufficio e di lavoro, campionature e prodotti.

 

Ognuno di noi è pertanto responsabile ed è tenuto ad adottare tutte le misure necessarie al fine di tutelare la proprietà intellettuale di Progroup, ad es. brevetti, marchi o know-how da manomissioni altrui o perdite. Viceversa anche noi siamo tenuti a rispettare la proprietà intellettuale altrui.

 

I segreti aziendali e le altre informazioni rilevanti per l’azienda e devono essere trattate con grande riservatezza e con la massima cura e devono essere protette dalla divulgazione a persone non autorizzate. I dipendenti che hanno accesso ai segreti aziendali e alle informazioni riservate non possono trasferirle a terzi né utilizzarle per scopi che non siano di servizio.

7. Evitare i conflitti di interesse

Ognuno di noi è tenuto a comunicare la prevista accettazione di un contratto o di un mandato in un’altra azienda e l’assunzione di un’attività secondaria retribuita oppure l’intenzione di svolgere un’occupazione aziendale attiva al di fuori di Progroup al proprio superiore, affinché questi che richieda il consenso della direzione. Lo stesso obbligo di comunicazione nei confronti del proprio superiore e della direzione vale per partecipazioni di capitale e utili in aziende non quotate in borsa, qualora si tratti di concorrenti o partner commerciali (tra cui fornitori, fornitori di servizi, clienti e simili) di Progroup.

 

Nella vita quotidiana aziendale si possono prospettare delle situazioni decisionali per le quali gli interessi dell’azienda sono in contraddizione con i nostri interessi personali. Occorre evitare simili conflitti di interesse tra le mansioni di servizio e gli interessi personali di un dipendente. Se simili situazioni i verificano comunque, devono essere risolte nell’osservanza del diritto e della legge nonché delle linee guida vigenti. Qualora i dipendenti esprimano le proprie opinioni personali in pubblico, non devono appellarsi alla propria funzione in azienda.

 

Anche all’interno di Progroup possono insorgere conflitti di interesse. Qualora insorgano o siano incombenti tali conflitti di interesse (ad es. in fase di chiusura o di esecuzione di contratti con altre aziende del Gruppo) la soluzione deve essere concordata con la direzione.

8. Contabilità secondo la legge, completa e veritiera

L’esecuzione di operazioni, incluso l’utilizzo di valori patrimoniali o mezzi finanziari delle società facenti capo a Progroup è consentita solo se tutte le rispettive operazioni sono state correttamente contabilizzate e documentate.

 

Tutte le registrazioni nei libri e nella documentazione di Progroup devono corrispondere a verità ed essere complete e precise. Registrazioni e documentazioni devono essere eseguite senza lacune e conformemente alle norme in materia contabile.

 

Richieste di pagamento e pagamenti sono consentiti dalla esclusivamente nell’interesse aziendale e per i soli scopi consentiti dalla legge. Inoltre devono corrispondere alla rispettiva documentazione di pagamento.

9. Gestione parsimoniosa delle risorse aziendali

È implicita una gestione parsimoniosa delle risorse aziendali. Per ogni impiego di mezzi materiali e finanziari, ma anche di risorse umane, bisogna verificare che ciò avvenga nell’interesse di Progroup.

10. Rappresentanti dell’azienda

Nelle nostre azioni siamo tutti considerati rappresentanti dell’azienda. Di questo dobbiamo essere consapevoli nella quotidianità. Non sono tollerati comportamenti dannosi per la reputazione. Contribuendo con il nostro operato e la nostra condotta personale alla percezione positiva di Progroup,sosteniamo anche il successo in termini economici dell’azienda.

Landau, gennaio 2019

 

Progroup AG

 

La Presidenza